L’ ASD Valcavallina Superbike compie dieci anni. Non potevo immaginare che il compimento del secondo lustro coincidesse con il momento di maggior crisi per la Società. Il 2014 si è concluso in modo straordinario. Abbiamo organizzato con grande soddisfazione  il primo Campionato Italiano Marathon di Bergamo, e abbiamo ottenuto sportivamente un buon terzo posto societario al Marathon Tour.

 

Difficoltà a reperire nuovi fondi, i vecchi debiti e gli impegni lavorativi non ci hanno permesso di continuare ad organizzare la gara di MTB, che oramai aveva un buon seguito nazionale sia per la qualità del percorso che per i livelli organizzativi raggiunti. Ci siamo presi un anno di pausa e il prossimo anno vedremo cosa fare. Mi dispiace in particolare modo per i nostri volontari che hanno sempre sostenuto l’evento, e lo hanno migliorato ogni anno, attendendo questo appuntamento per rinnovare vecchi rapporti di amicizia.

Un saluto di cuore va ai nostri compagni di squadra che hanno deciso di scegliere nuove esperienze. Non tutte le loro scelte sono state comprese e condivise, insieme avremmo potuto fare molto di più e meglio. Questo sport mi ha fatto conoscere persone che vivono quotidianamente e onestamente i loro valori e ideali. Più pedalo, più scopro  dei grandi uomini, e forse è il regalo più bello di questo appassionante sport. A chi ha condiviso anni di sport, passione, organizzazione e impegno sociale va un caro saluto da amico, un grazie e probabilmente un arrivederci, perché nuovi progetti futuri potrebbero riunirci. I sentieri si dividono, ma i bei ricordi restano, nessun rancore e nessun rimpianto.

Mi dispiace deludere coloro che pensavano ad un definitivo pensionamento della ranetta dalle ruote grasse, ma  siamo tornati !!! L’agonismo fa parte dello sport e noi della Valcavallina Superbike, non volgiamo perdere mai.

Ripartiamo con la nostra  scuola di MTB, giunta al quarto anno. Per tre anni abbiamo cercato di impegnarci nell’insegnare la Mountain Bike ai ragazzi disabili. Devo in particolare modo ricordare l’impegno di Alessio, Carlo, Giampi, Giorgio, Mattia, tanto per non fare nomi. Sono riusciti nel loro intento con grande gioia dei piccoli allievi e dei genitori. Pochi credevano che sarebbero riusciti nel loro intento, ma come dice un antico adagio che incarna lo spirito di questa squadra “…mola mia!!”, hanno raggiunto il loro e nostro obiettivo.

Come medico e come Presidente di questa Società ne sono particolarmente fiero e orgoglioso, è uno dei risultati più belli ed emozionanti di questi dieci anni. Ora vogliamo aprire la scuola a tutti sia disabili che normodotati, ognuno deve imparare a rispettare gli altri, perché questa è una lezione di vita.

Grazie a tutti

Dr. Andrea D’Alessio

Presidente ASD Valcavallina Superbike